Edicola di San Gerardo

Attribuita all’artista potentino Michele Busciolano, l’opera sorge sui resti di un’antica neviera, a ridosso del cosiddetto Muraglione, da cui si gode di una splendida vista sulla città. Per i potentini è il “tempietto di San Gerardo” perché al suo interno “siede” la statua raffigurante il santo patrono della città, con lo sguardo rivolto a piazza Matteotti e nell’atto di benedire. Il tempietto ripropone la facciata di un edificio a cupola con pianta semicircolare. Sul basamento formato a gradoni poggiano cinque colonne con il fusto scanalato decorato con il capitello a foglie. Le colonne sorreggono architravi decorati da angioletti e rose. Lateralmente due iscrizioni ricordano: l’edificazione del tempietto e le ragioni della costruzione, l’invasione dei briganti (1809) e l’insurrezione del 18 agosto 1860.

sedi
Sopra Potenza
Piazza Matteotti