Il ponte Musmeci

Percorrerlo dà la sensazione di volare verso la città. Quello che porta il nome di Sergio Musmeci, l’ingegnere che lo ha realizzato alla fine degli anni sessanta del secolo scorso, non è un comune ponte che collega il raccordo autostradale con le strade di accesso al centro storico, bypassando la zona industriale e il fiume Basento, ma una gigantesca e raffinata opera scultorea. Non poggia su pilastri, ma su onde di cemento che formano una sola volta e quattro archi contigui: una logica che conferisce alla costruzione una rara plasticità. Proprio per la sua caratterizzazione, artisti e sportivi anche di fama internazionale spesso si esibiscono sfruttando le particolarità ingegneristiche di questo capolavoro di architettura contemporanea.

sedi
Extra urbano
Viale del Basento