Caserma Lucania

In origine vi sorgeva il monastero dei Riformati di santa Maria. Con la soppressione degli ordini monastici il convento viene adibito a dimora temporanea dei soldati. L’inaugurazione del primo corpo della caserma Lucania, nel rione Santa Maria, proprio di fronte alla omonima villa, avviene nel 1896 per ospitare il battaglione del 13° reggimento di fanteria. Nel 1914 i lavori sono completati dall’aggiunta del secondo troncone. I bombardamenti aerei dell’8 e 9 settembre 1943 rendono inagibile la caserma fino al 1965, anno della riapertura. Il primo febbraio 1977, il 244° battaglione Cosenza si trasforma in 91° battaglione Lucania. L’edificio si sviluppa su tre piani. Le pareti della facciata principale, aperte da file sovrapposte di bifore e con paramento esterno in pietra, affacciano su via Ciccotti. Di proprietà del Ministero della difesa, a seguito della soppressione del 91° battaglione Lucania, la struttura oggi è chiusa, in attesa di una nuova destinazione.

sedi
Santa Maria
Piazzale Aldo Moro