Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
Previous Next
Data : 2018-05-12
13
Previous Next
Data : 2018-05-13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
vetrina
Extra urbano | Contrada Santa Loya, Tito Scalo
Poggio Tre Galli, Betlemme | Via Unità d'Italia 71-73 , Via Appia
Santa Maria | Rione Santa Maria
testimonianze

I musei potentini racchiudono il cospicuo patrimonio di una città che mantiene saldo il suo contatto con il passato — e in alcuni casi anche con il presente — da custodire e promuovere. L’archeologia lucana, ma anche l’arte nelle sue diverse espressioni, insieme a interessanti oggetti sacri trovano la propria collocazione nei musei di Potenza. Antonio De Siena, archeologo ed ex soprintendente per i Beni archeologici della Basilicata, rivela il valore di una passeggiata nei “templi” della cultura potentina.

Sono diverse le realtà museali presenti a Potenza, un valore aggiunto per la città? È indubbio. La proposta culturale della città è migliorata negli ultimi anni. Esistono istituzioni pubbliche, associazioni, centri e luoghi che promuovono iniziative destinate ad un pubblico diversificato per età e formazione. Il panorama attuale risponde pienamente alle sollecitazioni della comunità locale. Esso copre gli interessi di molti, spazia dall’archeologia del territorio all’arte moderna e contemporanea, dalle tradizioni popolari all’arte sacra, dagli archivi storici alla pubblicistica recente.

continua a leggere >
mappa