Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
Previous Next
Data : 2018-09-24
25
26
27
28
29
30
vetrina
testimonianze

Sono tanti i punti di questa città in grado di catturare la tua curiosità come i suoi antichi accessi medievali e le scale, in pietra o meccanizzate, che le conferiscono il titolo di “città verticale”. Ad anticipare qualcosa è il racconto del signor Giuseppe Pietrafesa, artigiano intagliatore del legno, che schiude gli aspetti storici più nascosti del capoluogo. Nel ricordarla delinea i tratti di un mondo che, forse, anche gli stessi potentini ignorano.

Cosa deve sapere di Potenza chi la vede per la prima volta? Conoscendo il passato comprendiamo il nostro presente. A chi la vede oggi dico che era una città ricca e produttiva, una terra di valenti artigiani, brulicante di botteghe e abitazioni, si faceva casa e pute’a (bottega). Fabbri e intagliatori, falegnami e decoratori, calzolai e barbieri. Un alveare di maestri, gente che si dava da fare, tra i quali spiccano i nomi di scultori come Michele Giacomino e Antonio Busciolano.

continua a leggere >
mappa